Contattaci: (+39) 0736.800060

Velenosi – Villa Angela Pecorino DOCG

ZONA DI PRODUZIONE Uve selezionate nei vigneti di Ascoli Piceno e Offida.

VITIGNO Pecorino in purezza.

ALTIMETRIA MEDIA 200-300 metri s.l.m.

TIPOLOGIA TERRENO Medio impasto tendente al sabbioso.

SISTEMA DI ALLEVAMENTO Guyot.

DENSITÀ D’IMPIANTO 5.000 ceppi per ettaro.

RESA PER ETTARO 75 q.li di uva circa.

RESA PER CEPPO 1.5 kg di uva circa.

VENDEMMIA Raccolta a mano, la mattina presto o nel tardo pomeriggio, con accurata selezione delle uve. I grappoli vengono delicatamente adagiati in piccole cassette poste, prima di giungere in cantina, in celle a temperatura controllata.

FERMENTAZIONE Avviene in piccoli serbatoi di acciaio, a temperatura controllata per preservare al massimo gli aromi delle uve. Il mosto inizia la fermentazione con i lieviti indigeni e, solo dopo aver svolto tra il 4 e il 5% di alcol in volume, vengono aggiunti lieviti selezionati. Terminata la fermentazione, il vino rimane in vasche d’acciaio a bassissime temperature, circa 10°C e, a cadenze che variano tra i 3 e i 5 giorni, si effettuano rimontaggi sulle fecce fini per esaltare la morbidezza di questo vino.

CENNI STORICI

La provincia di Ascoli Piceno e tutte le Marche hanno raggiunto un importante traguardo, nell’annata 2011, con la trasformazione della DOC Offida in DOCG. La valorizzazione del territorio ha permesso lo sviluppo e la diffusione di questo vitigno riscoperto da pochi anni, ma oggi molto apprezzato e ricercato.

Categoria:

ZONA DI PRODUZIONE Uve selezionate nei vigneti di Ascoli Piceno e Offida.

VITIGNO Pecorino in purezza.

ALTIMETRIA MEDIA 200-300 metri s.l.m.

TIPOLOGIA TERRENO Medio impasto tendente al sabbioso.

SISTEMA DI ALLEVAMENTO Guyot.

DENSITÀ D’IMPIANTO 5.000 ceppi per ettaro.

RESA PER ETTARO 75 q.li di uva circa.

RESA PER CEPPO 1.5 kg di uva circa.

VENDEMMIA Raccolta a mano, la mattina presto o nel tardo pomeriggio, con accurata selezione delle uve. I grappoli vengono delicatamente adagiati in piccole cassette poste, prima di giungere in cantina, in celle a temperatura controllata.

FERMENTAZIONE Avviene in piccoli serbatoi di acciaio, a temperatura controllata per preservare al massimo gli aromi delle uve. Il mosto inizia la fermentazione con i lieviti indigeni e, solo dopo aver svolto tra il 4 e il 5% di alcol in volume, vengono aggiunti lieviti selezionati. Terminata la fermentazione, il vino rimane in vasche d’acciaio a bassissime temperature, circa 10°C e, a cadenze che variano tra i 3 e i 5 giorni, si effettuano rimontaggi sulle fecce fini per esaltare la morbidezza di questo vino.

CENNI STORICI

La provincia di Ascoli Piceno e tutte le Marche hanno raggiunto un importante traguardo, nell’annata 2011, con la trasformazione della DOC Offida in DOCG. La valorizzazione del territorio ha permesso lo sviluppo e la diffusione di questo vitigno riscoperto da pochi anni, ma oggi molto apprezzato e ricercato.