Contattaci: (+39) 0736.800060

Umani Ronchi – Cùmaro Conero Riserva

Vigneto: La vigna da cui nasce il Cúmaro si trova nel comune di Osimo (AN), nel fondo di San Lorenzo. E’ esposta a sud-est, su una collina che è a circa 150 metri sul livello del mare. Il terreno, che risale a formazioni del plio-pleistocene marino, è molto profondo e particolarmente calcareo. La resa, che viene contenuta attraverso potature molto corte e diradamenti mirati, può variare in base alle stagioni, da 50 a 60 q.li per ettaro.

Vendemmia: La vendemmia è eseguita a mano, con l’uva raccolta e trasportata in casse. Normalmente non inizia prima della seconda decade di Ottobre, quando le uve Montepulciano, vitigno piuttosto tardivo, hanno raggiunto un ottimo e avanzato grado di maturazione fenolica.

Vinificazione: L’uva diraspata e leggermente pigiata viene fatta fermentare a 27-29°C in fermentini di acciaio per 12-14 giorni su lieviti indigeni. Successivamente il vino passa alla fase della fermentazione malolattica, al termine della quale viene affinato in barrique di rovere da 225 lt. per un periodo di 12-14 mesi. Dopo l’imbottigliamento il Cùmaro affina ulteriormente, in ambiente termocontrollato, per circa 6-8 mesi.

Categoria:

Vigneto: La vigna da cui nasce il Cúmaro si trova nel comune di Osimo (AN), nel fondo di San Lorenzo. E’ esposta a sud-est, su una collina che è a circa 150 metri sul livello del mare. Il terreno, che risale a formazioni del plio-pleistocene marino, è molto profondo e particolarmente calcareo. La resa, che viene contenuta attraverso potature molto corte e diradamenti mirati, può variare in base alle stagioni, da 50 a 60 q.li per ettaro.

Vendemmia: La vendemmia è eseguita a mano, con l’uva raccolta e trasportata in casse. Normalmente non inizia prima della seconda decade di Ottobre, quando le uve Montepulciano, vitigno piuttosto tardivo, hanno raggiunto un ottimo e avanzato grado di maturazione fenolica.

Vinificazione: L’uva diraspata e leggermente pigiata viene fatta fermentare a 27-29°C in fermentini di acciaio per 12-14 giorni su lieviti indigeni. Successivamente il vino passa alla fase della fermentazione malolattica, al termine della quale viene affinato in barrique di rovere da 225 lt. per un periodo di 12-14 mesi. Dopo l’imbottigliamento il Cùmaro affina ulteriormente, in ambiente termocontrollato, per circa 6-8 mesi.